side-area-img-1

Medico Nutrizionista e Atleta Bikini IFBB

Online Coaching
Diete Personalizzate
Allenamento Personalizzato

FOLLOW ME:

      

Top

Blog

obesità infantile

Obesità infantile e ruolo dei genitori

Obesità infantile: una patologia multifattoriale L’obesità infantile è una patologia multifattoriale, in cui coesistono determinanti genetici, psicologici, ambientali e socioeconomici; caratterizzata da un eccessivo accumulo di grasso corporeo, con conseguenze negative per la salute, riduzione della qualità e dell’aspettativa di vita. L'Organizzazione Mondiale della Sanità definisce e classifica i diversi stadi dell’obesità attraverso l’indice di massa corporea (IMC), che mette in rapporto il peso corporeo con il quadrato dell’altezza.   Obesità infantile: un fenomeno in crescita Tra il 1975 e il 2016, i tassi di obesità sono quasi triplicati, così che 650 milioni di adulti in tutto il mondo sono classificati come obesi (World Health...

integratori alimentari per lo sport

Integratori alimentari per lo sport: efficacia vs pubblicità

Integratori alimentari per lo sport: una crescita esplosiva L’industria degli integratori alimentari per lo sport ha subito una crescita esplosiva negli ultimi anni, tuttavia questo mercato è privo di regole e confini stabiliti. Euromonitor International ha pubblicato nel 2018 il report “Trends and drivers of sports nutrition Industry” secondo il quale il giro d’affari degli integratori e alimenti per lo sport nel 2016 ha contato 12 miliardi di dollari, incrementando il fatturato di quasi 5 miliardi in 5 anni. Si stima che nel 2021 possa addirittura superare gli 80 miliardi di dollari, coinvolgendo sia gli atleti professionisti e agonisti sia gli sportivi a...

cibo e mente

Cibo e mente: molto più’ di quello che mangiamo

Cibo e mente: che cosa rappresenta il cibo per noi Il cibo è molto più di quello che mangiamo, è anche nutrimento, legame, piacere, appartenenza e ricordo. Gli si attribuiscono, a torto o a ragione, proprietà curative e tossiche, effetti cosmetici e deturpanti e, talvolta, può divenire una droga. Da sempre, il legame tra l’uomo e il cibo è stato ambivalente, territorio di battaglia tra grassi e magri. Dopo gli anni ‘80 del secolo scorso, per l’uomo moderno il conflitto è divenuto più aspro, soprattutto in seguito all'esplosione della pandemia di obesità. In epoche di ricorrenti carestie e di incertezze sulla disponibilità di...

fabbisogno proteico

Fabbisogno proteico nel bodybuilding

Fabbisogno proteico e promozione della crescita muscolare Le attuali raccomandazioni basate sull'evidenza suggeriscono un fabbisogno proteico giornaliero che varia da 1.4 g a 2.0 g di proteine pro kg di peso corporeo per gli atleti coinvolti nell'allenamento contro resistenza con l’obiettivo di aumentare la massa muscolare. Le proteine sono un importante macronutriente per la promozione della crescita muscolare. Di conseguenza, soddisfare i fabbisogni proteici quotidiani è necessario per ottimizzare l'accrescimento della massa magra. In base alle prove disponibili, superare questi valori non induce ulteriore beneficio a livello di ipertrofia; tuttavia, sottovalutare il fabbisogno proteico può compromettere la capacità di un culturista di raggiungere...

glutamina

Glutammina come attenuatore del catabolismo muscolare

Glutammina: produzione naturale e assunzione La Glutammina, dal punto di vista biochimico, è un composto appartenente alla classe degli aminoacidi non essenziali. Contrariamente agli aminoacidi essenziali, per i quali è fondamentale l’introduzione attraverso la dieta, la Glutammina può essere prodotta dal nostro organismo, che è in grado di sintetizzarne tra 20 e 80 grammi al giorno. Sebbene possa essere sintetizzata a livello endogeno a partire da altri composti, il suo utilizzo da parte di tutte le cellule del nostro organismo è molto ampio. In determinate situazioni la richiesta potrebbe superare la produzione fisiologica, per cui viene più appropriatamente descritta come un aminoacido...

integratori antiossidanti

Integratori antiossidanti e performance muscolare

Gli integratori antiossidanti hanno effetto sulla performance muscolare? Già da molto tempo, in letteratura esiste un acceso dibattito sull'effetto della supplementazione con integratori antiossidanti sulla biologia degli animali e degli esseri umani. Nonostante il progresso delle tecniche analitiche e il perfezionamento dei progetti di ricerca, esiste un notevole disaccordo tra gli studi sull'influenza della supplementazione di antiossidanti sulle prestazioni fisiche e sullo stato redox. Alcuni studi riportano che l’integrazione con antiossidanti riduce lo stress ossidativo, altri che non apporta nessun beneficio, altri ancora mostrano addirittura un effetto pro-ossidante. Negli anni '80 e '90, la maggior parte degli studi riportava effetti positivi della supplementazione con...

amminoacidi

Amminoacidi: giovani e anziani devono integrare allo stesso modo?

Amminoacidi: cosa sono La letteratura scientifica sull'integrazione con amminoacidi è molto vasta e dettagliata, tuttavia sono pochi gli studi che analizzano nello specifico le differenze tra soggetti giovani e anziani. Gli amminoacidi sono delle molecole organiche e rappresentano le unità costitutive delle proteine. In natura conosciamo 20 amminoacidi proteinogenici. A livello didattico, gli amminoacidi possono essere classificati in 4 gruppi: ESSENZIALI, non possono essere sintetizzati dall'uomo e devono essere introdotti con l’alimentazione (valina, leucina, isoleucina, fenilalanina, triptofano, treonina, metionina e lisina) SEMI-ESSENZIALI, possono essere sintetizzati a partire da aminoacidi essenziali (cisteina e tirosina) CONDIZIONATAMENTE ESSENZIALI, in alcune condizioni fisiopatologiche non sono sintetizzati a...

menopausa

Menopausa: dieta, attività fisica e integrazione

Menopausa: quando si manifesta La menopausa è un momento fisiologico della vita di ogni donna e rappresenta il termine del periodo fertile. Tuttavia, in questa fase alcune donne manifestano dei disturbi per i quali esistono cure e rimedi utili a garantire una buona qualità di vita. Intorno ai 50 anni, il ciclo mestruale e il fenomeno ovulatorio cominciano a divenire irregolari e progressivamente scompaiono. Alla scomparsa del ciclo mestruale si accompagna una drastica riduzione dei livelli di circolanti estrogeni e un aumento delle gonadotropine FSH (ormone follicolo stimolante) ed LH (ormone luteinizzante). Menopausa: sintomi Il calo degli estrogeni si manifesta con sintomi caratteristici, tra...

sindrome intestino irritabile

Sindrome dell’intestino irritabile

Sindrome dell'intestino irritabile: fisiologia La sindrome dell’intestino irritabile rappresenta uno tra i più frequenti disturbi gastroenterologici. L’apparato digerente rappresenta la principale interfaccia tra il mondo esterno e l’interno del nostro organismo. In particolare, l’intestino copre una superficie di circa 300 metri quadri, è lungo 7 metri e contiene il 70% del microbiota umano. Il microbiota altro non è che la flora intestinale.  In un uomo di 70 kg è composto da circa 39 mila miliardi di batteri che generalmente vivono in condizioni di equilibrio, sia qualitativo che quantitativo, con le nostre cellule (eubiosi). L’alimentazione sregolata, lo stress, l’abuso di farmaci e altre condizioni patologiche...

Scrivimi su Messenger per INFO